Ti trovi in: CNA Interpreta / Scadenzario

Scadenzario

Stampa scadenzario su pdf Stampa scadenzario su pdf

Raffina la ricerca Dal Al

 

Lunedi   31/12/2018 - DISTRIBUTORI, SISTEMI DI RECUPERO COV.

Entro tale data i distributori di carburante esistenti, cioè già costruiti o la cui costruzione ed il cui esercizio sono autorizzati prima del 1° gennaio 2012, dovranno adeguare, i sistemi di recupero COV, alle prestazioni e ai controlli di fase II, solamente se la media della quantità di benzina scaricata nei tre anni  civili successivi alla messa in esercizio dell’impianto supera, diversamente dal valore stimato, i 3.000m3/anno.

Inoltre entro questa data gli impianti di distribuzione di benzina esistenti, cioè già costruiti  o la cui costruzione ed il cui esercizio sono autorizzati prima del 1° gennaio 2012:
- con flusso superiore a 500 m3/anno;
- con flusso superiore a 100 m3/anno se situati in edifici utilizzati in modo permanente come luoghi di residenza o di lavoro.
Devono rispettare i requisiti di efficienza e gli obblighi di controllo previsti dall’allegato VIII parte V D.Lgs. 152/06 per i sistemi di recupero diversi da quelli di fase II.

Lunedi   31/12/2018 - Attività estrattive: gestione dei rifiuti da cave e giacimenti

Annualmente, il titolare dell'attività estrattiva deve attestare all'autorità competente che i cumuli, le dighe, i bacini di decantazione e le strutture di deposito dei rifiuti di estrazione sono progettati, utilizzati e mantenuti in efficienza in modo sicuro e che sono stati implementati una politica di prevenzione degli incidenti ed un sistema di gestione della sicurezza tali da garantire che i rischi per la salute umana e l'ambiente siano stati eliminati o comunque ridotti al minimo e controllati mediante monitoraggi costanti.

Lunedi   31/12/2018 - Sistri - applicazione doppio regime e sanzioni

Fino al 31/12/2018 vige il cosiddetto "doppio regime", e cioè si applicano gli adempimenti e le sanzioni del Testo Unico Ambientale, nella forma preesistente l'ultimo correttivo (D.Lgs. 205/2010), relativi a:
• oneri dei produttori e dei detentori;
• catasto rifiuti/mud;
• registro di carico e scarico;
• formulario d'identificazione.
Durante lo stesso periodo il sistema di tracciabilità dei rifiuti - Sistri, per i rifiuti pericolosi e limitatamente ai soggetti obbligati, è operativo ma non si applicano le sanzioni per la violazione delle regole di funzionamento del Sistri (artt. 260-bis commi da 3 a 9 e 260-ter D.Lgs. 152/06).

Martedi   1/1/2019 - Applicazione sanzioni funzionamento sistema di tracciabilità dei rifiuti - Sistri

Fino al 31/12/2018 è stato vigente il cosiddetto "doppio regime", e cioè si sono applicati gli adempimenti e le sanzioni del Testo Unico Ambientale, nella forma preesistente l'ultimo correttivo (D.Lgs. 205/2010), relativi a:
• oneri dei produttori e dei detentori;
• catasto rifiuti/mud;
• registro di carico e scarico;
• formulario d'identificazione.
Durante lo stesso periodo il sistema di tracciabilità dei rifiuti - Sistri, per i rifiuti pericolosi e limitatamente ai soggetti obbligati, era operativo ma non si applicavano le sanzioni per la violazione delle regole di funzionamento del Sistri (artt. 260-bis commi da 3 a 9 e 260-ter D.Lgs. 152/06). Salvo proroghe, queste sanzioni si applicano da oggi 1° gennaio 2019, e a partire da questa data il Sistri, per i soggetti obbligati, sarà l’unico metodo di gestione dei rifiuti pericolosi.

Martedi   1/1/2019 - CONAI - dall'1/1/2019 modificati i contributi ambientali per gli imballaggi di tutti i materiali

A partire da questa data i contributi ambientali per gli imballaggi di tutte le tipologie di materiali variano in aumento e in diminuzione:
- gli imballaggi in acciaio passano da 8,00 a 3,00 Euro/tonnellata;
- gli imballaggi in alluminio passano da 35,00 a 15,00 Euro/tonnellata;
- gli imballaggi in carta e cartone passano da 10,00 a 20,00 Euro/tonnellata;
- gli imballaggi in plastica passano da un valore medio di 208,00 a  263,00 Euro/tonnellata;
- gli imballaggi in vetro passano da 13,30 a 24,00 Euro/tonnellata
Per gli imballaggi in legno, diminuisce la percentuale del peso del pallet da assoggettare a contributo ambientale (dal 40% al 20%) per il circuito di riutilizzo dei pallet in legno nell'ambito di circuiti produttivi controllati, sia nuovi sia reimmessi al consumo.
Sempre da questa data variano anche le procedure forfetarie/semplificate per importazione di imballaggi pieni:
• le aliquote sul valore complessivo delle importazioni (in Euro) passano da 0,13 a 0,16% per i prodotti alimentari imballati e da 0,06 a 0,08% per prodotti non alimentari imballati;
• il Contributo definito mediante il calcolo forfetario sul peso dei soli imballaggi delle merci importate (peso complessivo senza distinzione per materiale) passa da 52,00 a 64,00 Euro/t.

Martedi   1/1/2019 - Conai - dall'1/1/2019 prima cessione per commercianti di imballaggi vuoti ed equiparazione all'ultimo produttore

Da questa data per prima cessione si intende il trasferimento dell'imballaggio finito non solo dall'ultimo produttore al primo utilizzatore ma anche dal commerciante di imballaggi vuoti al primo utilizzatore.
Ne consegue che i commercianti di imballaggi vuoti, ai soli fini dell'applicazione del contributo, sono tenuti agli stessi adempimenti finora previsti per i produttori di imballaggio e gli importatori di imballaggi vuoti destinati alla rivendita e, dunque, il prelievo del contributo è spostato nel momento del trasferimento dell'imballaggio al primo utilizzatore effettivo, che acquista/riceve l'imballaggio per le proprie merci.
Sempre da questa data, per i piccoli commercianti di imballaggi vuoti, che nel corso dell'anno precedente hanno gestito meno di 150 ton per ciascun materiale, è in vigore una procedura agevolata facoltativa che consente di continuare a pagare il contributo ambientale ai fornitori anzichè addebitarlo in fattura ai clienti nazionali, dichiararlo e versarlo al Conai.

Martedi   1/1/2019 - Conai: diversificazione contributiva per imballaggi in carta e plastica

Imballaggi in carta
La diversificazione contributiva che partirà dal 1/1/2019 riguarda “gli imballaggi poliaccoppiati a prevalenza carta idonei al contenimento di liquidi”, quali ad esempio i contenitori utilizzati per la conservazione di succhi di frutta, latte e conserve.
Il contributo ambientale per gli imballaggi in carta è pari a 20,00 €/t, dal 1/1/2019 verrà applicato anche un contributo aggiuntivo su quelli poliaccoppiati idonei al contenimento di liquidi pari a 20,00 €/t, per un totale di 40,00 €/t.

Imballaggi in plastica
La diversificazione contributiva partita dal 1/1/2018 viene ulteriormente rafforzata, rendendo più netta la distinzione tra le soluzioni di imballaggio selezionate e riciclate e quelle che ancora non lo sono.
Conai ha scelto di partire da alcune tipologie oggi in Fascia B “selezionabili e riciclabili da circuito domestico”.
Dal 1° gennaio 2019 il nuovo schema contributivo per gli imballaggi in plastica sarà il seguente:
- Fascia A (imballaggi selezionabili e riciclabili da circuito commercio e industria): 150,00 €/t
- Fascia B1 (imballaggi da circuito domestico con una filiera di selezione e riciclo efficace e consolidata): 208,00 €/t
- Fascia B2 (altri imballaggi selezionabili e riciclabili da circuito domestico): 263,00 €/t
- Fascia C (imballaggi non selezionabili/riciclabili allo stato delle tecnologie attuali): 369,00 €/t

Lunedi   7/1/2019 - Iva - emissione autofattura provvigioni ai rivenditori autorizzati di documenti di viaggio relativi al trasporto pubblico urbano di persone (esenti art. 10/633)(il 05 cade di sabato)

Scade il termine, per gli esercenti attività di trasporto, per l'emissione dell'autofattura relativa alle provvigioni corrisposte ai rivenditori autorizzati di documenti di viaggio per il trasporto pubblico urbano di persone, esenti art. 10 DPR 633/72, risultanti dalle annotazioni eseguite entro il mese precedente (art. 74, comma 1, lettera e) DPR 633/72 e artt. 2 e 3, DM 30.07.2009).

 

 

Giovedi   10/1/2019 - Dirigenti Commercio-Terziario - Besusso (Fasdac) - Negri - Pastore: contributi trimestrali

Termine per il versamento da parte dei datori di lavoro dei contributi Besusso (Fasdac), Negri e Pastore, per i dirigenti Commercio e Terziario, relativi al trimestre precedente.

Giovedi   10/1/2019 - Contributi Lavoratori domestici

Termine per il versamento da parte dei datori di lavoro domestico dei contributi previdenziali ed assistenziali dei lavoratori domestici relativi al trimestre precedente.