Ti trovi in: CNA Interpreta / Scadenzario

Scadenzario

Stampa scadenzario su pdf Stampa scadenzario su pdf

Raffina la ricerca Dal Al

 

Mercoledi   31/5/2017 - Gestione Pneumatici Fuori Uso (PFU): Conguaglio del contributo

Entro questa data annualmente i produttori e gli importatori di pneumatici che aderiscono al un Consorzio devono effettuare il conguaglio del contributo ambientale per la gestione dei PFU che trasferiscono  mensilmente al Consorzio stesso.
Mercoledi   31/5/2017 - Gestione Pneumatici Fuori Uso (PFU):Comunicazione annuale delle quantità, tipologie e destinazioni di recupero o smaltimento

Entro questa data i produttori o gli importatori di pneumatici o loro Consorzi devono inviare al Ministero dell’Ambiente, con il Modulo dell’allegato B (cartaceo) del DM 82/2011, la comunicazione annuale delle quantità, tipologie e destinazioni di recupero o smaltimento di PFU provenienti dal mercato del ricambio e gestiti nell'anno solare precedente. In allegato occorre inviare anche il rendiconto economico della gestione.
Mercoledi   31/5/2017 - Gestione Pneumatici Fuori Uso (PFU): Comunicazione annuale dell'immesso sul mercato

Entro questa data i produttori o gli importatori di pneumatici o loro Consorzi devono inviare al Ministero dell’Ambiente, con il Modulo (cartaceo) dell’allegato A del DM 82/2011, la comunicazione annuale delle quantità e tipologie di pneumatici immessi sul mercato del ricambio nell'anno solare precedente.

 

Mercoledi   31/5/2017 - Gas fluorurati ad effetto serra: invio comunicazione

A partire dal 2013 poi di seguito ogni  anno dovrà essere inviata una comunicazione, al Ministero dell’Ambiente, sulla quantità di emissioni dell’anno precedente come riportato sul registro d’impianto. Questo vale solo per gli impianti fissi di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompa di calore con almeno 3 kg di gas e per i sistemi antincendio fissi contenenti almeno 3 kg di gas.
Il soggetto tenuto alla dichiarazione è il proprietario dell'impianto, a meno che egli non abbia delegato ad una terza persona l'effettivo controllo sul funzionamento tecnico dello stesso con un contratto scritto.

Mercoledi   31/5/2017 - Schede di sicurezza adeguamento alle modifiche del Regolamento n. 830/2015

Fatte salve le circostanze che impongono al fornitore un aggiornamento tempestivo della scheda, previste nell'art. 31 co. 9 del regolamento Reach (nuove informazioni che possono incidere sulle misure di gestione dei rischi o nuove informazioni sui pericoli; rilascio o rifiuto di un'autorizzazione o imposizione di una restrizione), entro questa data i fornitori devono adeguare all'allegato II del Regolamento UE 830/2015 i contenuti delle schede di sicurezza di sostanze e miscele chimiche, fornite ai destinatari prima del 1 giugno 2015.

Mercoledi   31/5/2017 - GRANDI IMPIANTI DI COMBUSTIONE - COMUNICAZIONE ANNUALE A ISPRA DI EMISSIONI TOTALI

Annualmente entro tale data i gestori dei grandi impianti di combustione  dovranno comunicare all’ISPRA la quantità di emissioni totali.
Le modalità per l’effettuazione della comunicazione sono riportate sul sito dell’APAT al seguente indirizzo: www.apat.gov.it/site/servizi_per_l’ambiente_/grandi_impianti_di_combustione/  

Mercoledi   31/5/2017 - REACH - preregistrazione tardiva

Le aziende che hanno iniziato a produrre o a importare una sostanza soggetta a un regime transitorio in quantitativi compresi tra 1 e 100 tonnellate all'anno dopo il 1/12/2008 possono presentare una preregistrazione tardiva e beneficiare comunque della proroga dei termini. Anche i produttori e gli importatori di articoli con rilascio intenzionale di una sostanza soggetta a regime transitorio possono presentare una preregistrazione tardiva.
Le preregistrazioni tardive devono essere presentate:
- entro sei mesi dal superamento della soglia di una tonnellata all'anno, e
- non oltre dodici mesi prima del pertinente termine di registrazione.
Pertanto, le preregistrazioni tardive possono essere presentate entro il 31 maggio 2017 per le sostanze che devono essere registrate entro il 31 maggio 2018.

Mercoledi   31/5/2017 - DIRITTI CONNESSI alla Società Consortile dei Fonografici (SCF)_Acconciatori, Estetica, Pubblici esercizi

Con la convenzione e gli accordi tra la Società consortile dei fonografici (SCF), la SIAE e le principali associazioni di categoria, la riscossione dei diritti connessi viene eseguita direttamente da SCF per gli importi corrisposti dagli esercizi commerciali; viene invece eseguita dalla SIAE la riscossione dei diritti corrisposti da parte di acconciatori, estetica e pubblici esercizi.
Le riscossioni avverranno come segue:
Acconciatori, Estetica, Pubblici esercizi, Strutture ricettive, Stabilimenti balneari: il compenso sarà determinato tenuto conto delle specifiche modalità di fruizione del Repertorio e sarà versato alla SIAE con addebito dei relativi diritti amministrativi di procedura. Il pagamento dei compensi dovrà avvenire entro e non oltre il 31 maggio di ciascun anno (possibili eventuali proroghe annuali come è avvenuto per gli anni precedenti) ovvero entro 30 giorni dall'apertura del nuovo Esercizio. I termini indicati si applicano anche alle attività stagionali.
Per le modalità di versamento e gli importi  2017 consultare il sito web di SCF Italia.

Mercoledi   31/5/2017 - FONDO DI COMPENSAZIONE A CARICO DEI TITOLARI DI LICENZA PER SERVIZI POSTALI

Gli operatori postali sono tenuti a contribuire al fondo di compensazione (Allegato A, articolo 15, Delibera n. 129/15/CONS) che è amministrato dall'Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni ed è volto a garantire l’espletamento del servizio universale affidato a Poste Italiane.
Detto fondo è alimentato nel caso e nella misura in cui i servizi riservati non procurino al fornitore del servizio universale  entrate sufficienti a garantire l’espletamento dello stesso.
Per far fronte agli oneri di tale servizio gli operatori postali devono comunicare i ricavi derivanti dalle attività da loro svolte a questo Ministero.
Entro il mese di maggio di ogni anno il Ministero invia le richieste dei dati contabili relativi ai ricavi, IVA esclusa, conseguiti nell’anno precedente a seguito dell’esercizio dell’attività inerente al settore postale. Detti ricavi sono desumibili dalla separazione contabile prescritta dalla normativa vigente.
Entro il mese di settembre gli operatori postali privati versano il contributo al fondo nella misura stabilita dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Mercoledi   31/5/2017 - Richiesta Cassa integrazione guadagni - eventi oggettivamente non evitabili

Per gli eventi oggettivamente non evitabili, deve essere presentata la domanda di CIG, con riferimento a tutti gli eventi che si sono verificati nel mese precedente (Inps msg. n. 4752/16; D.lgs. n. 185/16).

I medesimi termini di scadenza per la presentazione delle domande valgono anche per i Fondi di solidarietà bilaterale, con escusione delle intemperie stagionali.

In caso di chiusura degli uffici Inps in giorni feriali oppure per festività, il termine di decadenza per la presentazione delle domande di integrazione salariale è prorogato al primo giorno successivo nel quale l'ufficio è aperto al pubblico (Inps, circolare 20 aprile 1984, n. 93 e messaggio n. 1564/2011).